26.4_0298_28_InternetFinalmente ho un po' di tempo per scrivere sul mio "blog" e correggere un articolo.

Oggi ho deciso di pubblicare alcune foto per dimostrare quello che succede oggi con gli ICN. Le foto sono state scattate domenica 7 giugno con il mio natel (qualità molto scara scusate) e si riferiscono al treno delle 19.12 da Lugano (il CIS10156). Questo treno é un sostituto del Cisalpino, perché non ci sono abbastanza treni ad assetto variabile, mancano i tanto sognati (ritardatari) ETR610.

Partiamo da Chiasso, ore 18.30 circa, siamo in attesa sul binario 4 del TILO per Lugano. Girandoci verso il Penz vediamo due bei ICN parcheggiati.

DSC00078

(Foto scattata dal TILO sul binario 4 a Chiasso)

Per scupolo facciamo la foto al nome di uno dei treni per fare un confronto in seguito, eccola qui:

DSC00077


Per chi non lo sapesse ogni ICN ha un nome di un personaggio più o meno famoso, questo si chiama: Adolf Wölfli.

Intanto partiamo con il nostro Flirt (mica é una cosa sconcia e solo per non usare sempre TILO) e andiamo a Lugano. Arrivo sul binario 4. Un fiume di gente scende nel sottopassaggio e si dirige sul binario 3 dove di li a poco arriva il CIS/ICN. Eccolo!


Come sentite dalla registrazione, il treno é annunciato come Cisalpino. Non faccio subito la foto al nome del treno perché voglio trovarmi un posto, aspetto a Lucerna.

DSC00080


Sorpresa! il treno si chiama anche lui Adolf Wölfli, come quello visto a Chiasso.


Riassunto

A Chiasso ci sono treni ICN che sono parcheggiati per la notte o per mancanza di posto a Lugano. Questi treni salgono vuoti fino a Lugano, senza permettere ai viaggiatori di Chiasso di poter salire, solo di guardarli. Cosi che la gente (magari con valigie) deve andare con un regionale a Lugano e traslocare il tutto sul altro treno. Anche se i treni sono pagati dalla Cisalpino SA per ovviare ai problemi del orario non trovo giusto fare questi scherzi di cattivo gusto alla gente.


Nota

Ci tenevo ancora a fare un commento a questa notizia pubblicata sui vari quotidiani (cartacei e non). Non é difficile pensare come mai c'é stato un aumento cosi considerevole dei passeggeri sulla tratta Lugano-Chiasso. Magari non tutto l'aumento é dovuto al fatto che non ci sono più teni a lunga percorrenza da Chiasso, comunque una parte di sicuro anche da questo.



(Fonte foto ICN ad inizio articolo: SBB CFF FFS, galleria fotografica)


Fotografie

Ultimi album aggiunti

Twitter